E-commerce, gli italiani scelgono di comprare on-line

lunedì 8 Gennaio, 2018

Se l’intero sistema economico globale sta attraversando uno dei periodi più neri della storia, lo stesso non può dirsi di quello che, partito come commercio di nicchia, oggi si sta imponendo come una vera e propria rivoluzione. L’e-commerce, che ad oggi vanta oltre 21 milioni di acquirenti attivi in Italia e fino a pochi anni fa era visto con sospetto dai più, è in realtà una doppia opportunità per i venditori e per i consumatori, poiché consente uno scambio costante ti merci e quindi una movimentazione di denaro che interessa ogni parte del globo.
Sarà il fascino di internet, dei media che spingono all’acquisto, di una società che si adegua ai nuovi dictat o più semplicemente evoluzione del sistema, sta di fatto che l’e-commerce è un settore che in Italia non conosce crisi.
Le famiglie italiane non amano più uscire e fare shopping o girare per negozi: preferiscono accedere a milioni di prodotti stando comodamente seduti in poltrona con smartphone e carta di credito alla mano.

I negozianti hanno reagito alla nuova tendenza adeguandosi, ed è infatti sempre più facile trovare attività commerciali con sede fisica e virtuale, che fronteggiano i colossi sfruttando tutte le risorse del web, compresi i social network.
Arredamento, calzature, accessori, viaggi, libri, polizze assicurative, ma anche prodotti alimentari e per l’igiene possono essere acquistati on-line e fatti recapitare a casa oppure possono essere acquistati tramite carrello e-commerce e ritirati successivamente in negozio saltando così la fila e risparmiando tempo. Ancor meglio se il negozio offre la possibilità di reso.
Alla luce dei dati incoraggianti riguardo l’e-commerce e la sua crescita esponenziale, sono state predisposte una serie di misure volte ad agevolare le micro, piccole e medie imprese tramite l’erogazione di un contributo economico.
Ogni impresa potrà beneficiare di un voucher digitalizzazione del valore massimo di 10 mila euro, o pari al 50% del totale della spesa. L’erogazione di questo contributo è finalizzato ad agevolare interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.
Nello specifico, sarà possibile finanziare l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di migliorare l’efficienza aziendale, organizzare il lavoro rendendolo più flessibile e tecnologico, sviluppare soluzioni di e-commerce, incrementare il servizio di connessione alla rete tramite la banda larga, ultra larga o satellitare.

Helinext, in collaborazione con Studium può aiutarti a realizzare il sito e-commerce per la tua azienda.

 

 

Data: 8 Gennaio 2018
Categoria: News
Autore: Helinext
Letture articolo: 152

Ultimi Articoli

79 milioni di euro.
Enel si aggiudica la sanzione più alta mai applicata dal Garante

mercoledì 22 Maggio, 2024

Enel Energia si è recentemente vista recapitare una sanzione da 79 milioni euro – la più alta mai applicata dall’Autorità …

Approfondisci

Perché convertire i PDF in HTML è sempre la scelta migliore

martedì 21 Maggio, 2024

Accessibilità, fruibilità e usabilità dei contenuti sono essenziali per il successo di ogni sito web

Su questo principio sono tutti …

Approfondisci

Pagespeed: quando i dati reali superano i test di laboratorio

venerdì 17 Maggio, 2024

Google PageSpeed Insights è uno strumento fondamentale per analizzare le prestazioni di un sito web, utilizzando due set di dati: …

Approfondisci

Tra normative e innovazione: Helinext nell’era dell’IA regolamentata

venerdì 10 Maggio, 2024

Durante l’evento dello scorso 12 aprile, i rispettivi rappresentati di AICQ Triveneta, Confimea, MCG e Helinext, hanno affrontato, davanti a …

Approfondisci

Intercettazioni, Garante Privacy: via libera all’archivio digitale interdistrettuale

mercoledì 8 Maggio, 2024

Parere favorevole del Garante Privacy sullo schema di decreto del Ministero della Giustizia che regola l’attivazione dell’archivio digitale delle intercettazioni …

Approfondisci