Prezzi al consumo – Novembre 2021

giovedì 16 Dicembre, 2021

Nel mese di novembre 2021, si stima che l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registri un aumento dello 0,6% su base mensile e del 3,7% su base annua (da +3,0% del mese precedente); la stima preliminare era +3,8%.

L’ulteriore accelerazione, su base tendenziale, dell’inflazione è ancora una volta dovuta in larga parte ai prezzi dei Beni energetici (da +24,9% di ottobre a +30,7%) e, in particolare, a quelli della componente non regolamentata (da +15,0% a +24,3%), mentre la componente regolamentata, pur mantenendo una crescita molto sostenuta, registra un lieve rallentamento (da +42,3% a +41,8%). Accelerano rispetto a ottobre, ma in misura minore, anche i prezzi dei Beni alimentari sia lavorati (da +1,0% a +1,4%) sia non lavorati (da +0,8% a +1,5%) e quelli dei Servizi relativi ai trasporti (da +2,4% a +3,6%), mentre i prezzi dei Beni durevoli rallentano (da +0,9% a +0,4%).

L’“inflazione di fondo”, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, e quella al netto dei soli beni energetici accelerano entrambe da +1,1% di ottobre a +1,3%.

L’aumento congiunturale dell’indice generale è dovuto prevalentemente alla crescita dei prezzi dei Beni energetici non regolamentati (+7,9%) e, in misura minore, degli Alimentari non lavorati (+1,4%) e lavorati (+0,6%). Diminuiscono, invece, i prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (-0,7%, per ragioni ascrivibili per lo più a fattori stagionali) e dei Beni durevoli (-0,4%).

Su base annua accelerano sia i prezzi dei beni (da +4,2% a +5,1%) sia quelli dei servizi (da +1,3% a +1,7%); il differenziale inflazionistico tra questi ultimi e i prezzi dei beni rimane negativo (-3,4 punti percentuali), ampliandosi rispetto a quello registrato a ottobre (-2,9).
L’inflazione acquisita per il 2021 è pari a +1,9% per l’indice generale e a +0,8% per la componente di fondo.

Accelerano i prezzi dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona (da +1,0% a +1,2%) e quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto (da +3,1% a +3,7%).

L’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) registra un aumento dello 0,7% su base mensile e del 3,9% su base annua (da +3,2% di ottobre); la stima preliminare era +4,0%.

L’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, registra un aumento dello 0,6% su base mensile e del 3,6% su base annua.

Fonte: Istat.it

Data: 16 Dicembre 2021
Categoria: News
Autore: Eli-net
Letture articolo: 116

Ultimi Articoli

Calendario Webinar ARXivar

venerdì 26 Gennaio, 2024

In qualità di partner ARXivar riproponiamo qui di seguito il calendario degli appuntamenti WEBINAR che si terranno nel corso delle …

Approfondisci

ARXivar – Aggiornamenti sulla Conservazione Elettronica – 8 – 2023

venerdì 22 Dicembre, 2023

Nel documento allegato sono trattati i seguenti argomenti:

– Pubblicazione della versione 1.8 delle Specifiche Tecniche per la fatturazione elettronica …

Approfondisci

Form di contatto inefficaci: il tallone d’achille delle PMI

martedì 7 Novembre, 2023

Il form è lo strumento cardine per instaurare una relazione tra un’azienda e i suoi potenziali clienti. Pertanto è fondamentale …

Approfondisci

WordPress: Tema Commerciale VS Tema su Misura

venerdì 20 Ottobre, 2023

COS’È UN TEMA WORDPRESS?

Un tema WordPress rappresenta la veste grafica del tuo sito: colori, tipi di carattere, larghezza degli …

Approfondisci

Sanità e intelligenza artificiale – Ecco le linee guida del garante

mercoledì 11 Ottobre, 2023

Il Garante Privacy ha realizzato un decalogo per la creazione di servizi sanitari nazionali che utilizzano sistemi di intelligenza artificiale …

Approfondisci