Form di contatto inefficaci: il tallone d’achille delle PMI

martedì 7 Novembre, 2023

Come creare un Form di contatto efficiente

Il form è lo strumento cardine per instaurare una relazione tra un’azienda e i suoi potenziali clienti. Pertanto è fondamentale gestirlo con cura, attenzione ed empatia. Nei paragrafi che seguono scopriremo come strutturare un modulo di contatto su WordPress che sia non solo efficace, ma che aumenti anche le probabilità di vendere i tuoi prodotti.

PAGINA DI RINGRAZIAMENTO

Dopo l’invio del modulo di contatto, è essenziale che il potenziale cliente non si imbatta in un messaggio di conferma incorporato sotto al form, impersonale, poco visibile e spesso molto trascurato. Dovrebbe invece essere condotto presso una pagina di ringraziamento dedicata che non solo conferma la ricezione della sua richiesta ma stabilisce anche un primo contatto significativo, un passaggio cruciale per stabilire le basi per una futura relazione commerciale.

Consideriamo ora gli elementi chiave da includere in questa pagina:

  • Ringraziamento personalizzato: un saluto chiamando l’utente per nome (che è possibile recuperare ovviamente da dati immessi nel campo omonimo) trasmette attenzione al dettaglio e personalizzazione del servizio.
  • Riepilogo dei dati: confermare le informazioni ricevute permette all’utente di effettuare un controllo sui dati immessi e di chiedere di variarli in caso di errore.
  • Immagini e video: elementi visivi possono creare un collegamento personale e aumentare la fiducia nel tuo brand, soprattutto nel caso in cui i soggetti raffigurati sono collaboratori della tua azienda che dialogheranno con il potenziale cliente.
  • Tempi di risposta: comunicare quando il cliente può aspettarsi un riscontro elimina incertezze e dimostra professionalità.
  • Passaggi successivi: informare il cliente su tutti i passi successivi alla sua richiesta di contatto rafforza trasparenza, fiducia e professionalità.

E-MAIL DI RIEPILOGO PER L’UTENTE

L’e-mail di riepilogo è un’estensione della pagina di ringraziamento e serve a rafforzare il messaggio che il cliente è importante per la tua azienda.

Questo messaggio deve includere:

  • Un’anteprima del prodotto o servizio: per esempio può essere inserito un link nello stesso messaggio di posta elettronica che conduce a del materiale, brochure, istruzioni, cataloghi, che il cliente può esaminare prima di interagire con un operatore commerciale della tua azienda (attenzione: mai un allegato perché potrebbe appesantire l’e-mail!).
  • Un incentivo: un piccolo sconto o un’offerta promozionale possono essere un ottimo modo per incoraggiare il passaggio all’azione successivo e cioè l’acquisto del prodotto o servizio.

E-MAIL DI RIEPILOGO PER L’AZIENDA

Questa comunicazione interna è cruciale per assicurarsi che i lead vengano gestiti correttamente e deve contenere:

  • Tutti i dati inseriti dall’utente: informazioni chiare e organizzate inserite dal potenziale cliente pronte per essere integrate nel CRM aziendale o altro software di Business Analysis.
  • L’indirizzo della pagina in cui il form è stato compilato: se il modulo di contatto è pubblicato in più sezioni del tuo sito è importante che questo dato sia presente nell’e-mail per stabilire quali argomenti, prodotti o servizi sono più richiesti.
  • Tempi di risposta: un promemoria interno che esorti a rispettare gli impegni presi con l’utente (in Helinext, per esempio, configuriamo queste e-mail invitando a rispondere alla richiesta di quest’ultimo entro 24 ore, sembra pleonastico ma, te lo assicuriamo, funziona!).

PLUGIN PER LA GESTIONE DI FORM COMPATIBILI CON WORDPRESS

La scelta dello strumento di gestione dei form è fondamentale. In Helinext ci occupiamo di realizzare siti web con WordPress e pertanto verranno elencati tre strumenti (ma ce ne sono diversi altri) che abbiamo testato e sono stati creati appositamente per questo CMS:

  • WPForms: è noto per la sua interfaccia intuitiva e la facilità d’uso, rendendolo ideale per chi si avvicina per la prima volta alla gestione dei form.
  • Formidable Forms: si distingue per le sue opzioni di personalizzazione e per la possibilità di creare form complessi con calcoli avanzati.
  • Gravity Forms: offre una vasta gamma di add-on e integrazioni, permettendo di espandere le funzionalità del vostro sito web in modo significativo (è lo strumento che adotta Helinext con estrema soddisfazione da circa dieci anni).

Perché l’uso di questi plugin è raccomandato?

  • Offrono funzionalità avanzate che possono migliorare significativamente l’esperienza dell’utente e l’efficienza del processo di gestione dei lead.
  • Permettono di utilizzare un CRM minimale all’interno dell’area amministrativa di WordPress che elenca tutte le richieste di contatto ottenute.
  • Consentono di esportarle per essere poi integrate in CRM o altri software di Business Analysis.
  • Si integrano, generalmente in maniera semplice, tramite add-on, con altri strumenti di marketing come, solo per citarne alcuni, Mailchimp, SuiteCRM, Analytics, ecc..

Il ritorno sull’investimento ottenibile grazie ad un buon gestore di form

Pensa al tempo che dedichi ora alla gestione dei lead dal tuo sito web…

Immagina ora di poterlo dimezzare investendo solo 50/60 € all’anno, grazie a un sistema automatizzato che migliora la qualità dei dati raccolti e incrementa del 25% le tue chance di conversione. È questo il valore aggiunto che un avanzato gestore di form per WordPress può offrire, in sostituzione di soluzioni gratuite ma meno performanti, come il comune Form 7, certamente gratuito, ma molto meno efficiente.

Non rischiare di perdere il 70% dei tuoi potenziali clienti a causa di un form di contatto non ottimizzato. Agisci ora e non aspettare che i tuoi concorrenti lo facciano per primi: contatta subito Helinext per trasformare i tuoi form in potenti strumenti di conversione, usabili, efficienti e redditizi.

Data: 7 Novembre 2023
Categoria: Digital Marketing
Autore: Enrico Ladogana
Letture articolo: 411

Ultimi Articoli

Intelligenza Artificiale: una sfida per la sicurezza informatica

venerdì 14 Giugno, 2024

L’intelligenza artificiale rappresenta una rivoluzione tecnologica dalle implicazioni profonde per il mondo della cybersicurezza.

Se da un lato offre strumenti …

Approfondisci

GDPR applicazione su Intelligenza Artificiale ChatGPT

mercoledì 12 Giugno, 2024

Il Comitato Europeo per la Protezione dei Dati (EDPB) ha pubblicato un report sull’applicazione del GDPR a ChatGPT, il chatbot …

Approfondisci

Garante Privacy: il GDPR vale anche per Wikipedia

lunedì 10 Giugno, 2024

Il trattamento dei dati personali effettuato da Wikipedia ricade sotto il GDPR, e i contenuti pubblicati devono rispettare le norme …

Approfondisci

ARXivar – Accesso al portale IX con SPID – CIE

venerdì 31 Maggio, 2024

La gestione dei login per le utenze legate al mondo IX – Servizi in outsourcing è stata rivista e migliorata.…

Approfondisci

ARXivar – Aggiornamenti sulla Conservazione Elettronica – 4 – 2024

venerdì 31 Maggio, 2024

Nel documento allegato sono trattati i seguenti argomenti:

– Entrata in vigore del Regolamento eIDAS 2.0; – Interpello su conservazione …

Approfondisci